Enter your keyword

TURISMO, LE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

TURISMO, LE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE AI TEMPI DEL  CORONAVIRUS

TURISMO, LE STRATEGIE DI MARKETING E COMUNICAZIONE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

IMPATTO DEL COVID-19 PER IL SETTORE DEL TURISMO

L’impatto della pandemia di Coronavirus sull’Italia per il settore del turismo è stato devastante, obbligando a tutte le aziende a rivedere le sue strategie di business, premendo l’acceleratore sulla sua comunicazione digitale, dovendo costruire un nuovo modello di business.

Ecco perché in questo articolo propiniamo un riassunto delle strategie chiave di comunicazione per affrontare questo periodo: 

1. Guardare al medio – lungo periodo

Presenza hospitality nel mondo digitale. Il momento pare essere propizio per affinare le proprie dotazioni digitali, la propria presenza online e le strategie di comunicazione.

2. Ricerca luoghi stupefacenti

Unici, da riscoprire, in cui sperimentare un reale contatto con il territorio, la cultura e la comunità locale, si unisca a praticare una destinazione green, in un contesto che offre ampi spazi e attività all’aria aperta con esperienze di vita autentica.

Mantova, Italia

3. Benessere e sicurezza

I turisti scoprono attivamente uno stile di vita sano, da esplorare attraverso le esperienze su percorsi e attività inclusive, ideale per le famiglie, che non siano stati fortemente colpiti dalla pandemia e siano operativi.

4. Il passaparola

Resta una leva importante del processo decisionale delle persone. Da quanto riportato da BTO il 57% degli utenti pianifica un viaggio sulla base delle foto postate da altri viaggiatori e il 97% posta i ricordi delle esperienze di viaggio positive.

5. Il marketing territoriale

Sempre più guidato da contenuti visuali, per lo più generato dagli utenti. Le persone, infatti, ricercano notizie e suggerimenti di viaggio tra i viaggiatori che hanno lo stesso modo di sentire e abbracciano lo stesso stile di vita.

6. Mantenere una continua presenza sui social network

In questo panorama risulta fondamentale per gli addetti ai lavori una continuità nella presenza sui social network, affiancata ad un efficace storytelling capace di attrarre l’attenzione non solo della proprio community, ma anche di nuovi potenziali clienti.

7. Far conoscere le realtà locali

In questi giorni in cui la parola chiave sembra essere “staycation”. Bisogna mettere in luce e far conoscere i progetti e realtà locali che  rendono speciale lo specifico territorio.

8. Adattare i prodotti e i servizi alle esigenze dei turisti

Rimodulare i prodotti e i servizi per adattarli alle esigenze dei turisti, emerse in questa fase di emergenza: le esperienze all’aria aperta, le attività, la sostenibilità e la salubrità dell’ambiente, l’igiene e la sicurezza.

Ti potrebbe interessare anche QUANDO E COME PROGRAMMARE UN NUOVO VIAGGIO

Yuli del Rey

Related Posts

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.